Centri specializzati

In questi anni abbiamo stretto rapporti di collaborazione con alcuni reparti ospedalieri che sono riferimenti importanti in Italia per la labiopalatoschisi. Sono i reparti in cui sono seguiti anche i nostri bambini, reparti in cui i medici sono disponibili a cogliere le esigenze delle famiglie, a collaborare con le associazioni, a trovare la strada migliore.
Questi centri hanno in comune alcune caratteristiche che riteniamo molto importanti: la presenza di un team multidisciplinare dedicato alla labiopalatoschisi con chirurghi esperti, un buon numero di casi operati all'anno. 
Ogni centro è però organizzato diversamente: alcuni hanno formalizzato un percorso terapeutico e organizzato ambulatori multidisciplinari dove accolgono le famiglie, altri organizzano il team attorno al chirurgo, che indirizza le famiglie ai vari specialisti. 
Ogni reparto ha il suo protocollo e i suoi tempi chirurgici: ciascun team stabilisce il proprio protocollo cercando di ottenere il miglio risultato possibile vallutando rischi e benefici e cercando di ottenere una buona funzionalità del palato e un accrescimento armonico del viso. Per fare questo è indispensabile che oltre al chirurgo collaborino altri specialisti come ad esempio logopedisti e ortodontisti.
Se vi chiedete perchè tanti modi diversi di affrontare il problema: il dibattito scientifico è aperto da molti anni, esistono solo in Europa, centinaia di protocolli differenti, i medici sono sempre alla ricerca del "modo migliore" per correggere la labiopalatoschisi.Tecniche e protocolli negli anni cambiano, per diventare più efficaci e meno invadenti.
In queste pagine cerchiamo di raccontarvi i reparti. Chiudere tutto in una pagina è difficile e queste informazioni vogliono servire da spunto iniziale.
E' molto importante incontrare e parlare con i medici del vostro caso specifico: le schisi non sono tutte uguali, i medici neanche. 
E' importante visitare i centri per capire meglio come lavorano.

Centri specializzati | AISMEL

Errore

Si è verificato un errore inatteso. Riprova più tardi, grazie.